Microsoft ha Bisogno di un Web Browser

Storia vecchia, ma da tenere a mente

Per molti anni ( potremmo dire fino al 1995) la mia attrezzatura Internet era Netscape Communicator ( o Netscape Navigator ) , il mio motore di ricerca era Altavista ed Eudora era il mio client di posta elettronica ( per i lettori più giovani , sono quelli che si possono vedere nelle immagini seguenti ) .

Altavista

Eudora

Il necessario per l’installazione di entrambi risiedeva un singolo floppy disk e facevano il loro lavoro in maniera eccellente. Ok , non c’era troppo da fare , dato il tipo di Internet dell’epoca , ma questa è tutta un’altra storia 🙂

Non appena in Microsoft capirono l’ importanza di Internet ( e del relativo browser) , iniziarono a promuovere Internet Explorer e , con una mossa audace , arrivarono ad “integrarlo” nel sistema operativo .

Questa decisione ( che ha portato ad una lunga storia di processi per violazioni delle leggi antitrust ) ha fatto sì che un sistema operativo con una quota di mercato superiore al 90 % come sistema operativo client  arrivasse con il proprio software di navigazione Internet incorporato .

Nello stesso periodo , i prodotti Netscape iniziarono a funzionare male in Windows , le nuove funzionalità erano disponibili solo per gli utenti di Internet Explorer e quindi la “scelta ” del browser Internet è diventata una presa in giro per molti anni .


 

Il Mondo Cambia…

Abbiamo visto un numero impressionante di cambiamenti negli ultimi anni , tra cui :

  • L’affermazione di Google e del suo “ecosistema”
  • La rinascita di Apple e del suo “ecosistema”
  • L’enorme crescita nell’uso di smartphone e tablet con il relativo calo di importanza di altri tipi di clienti
  • Mercato enterprise spostato verso il BYOD
  • Ridimensionamento della Microsoft come il principale attore in alcuni settori IT
  • Cloud e applicazioni mobili in sostituzione soluzioni più tradizionali

Internet Explorer : un Modo Obsoleto di Pensare un Browser Web

Integrare il browser nel sistema operativo implica che finché di Windows è stato un vincitore , Internet Explorer era lì per condividere il premio.

Tuttavia, i suddetti cambiamenti dirompenti stanno dimostrando che è ora di cambiare qualcosa . Il fatto che le quote di mercato non solo di Chrome ( che è supportato da Google) e di Safari ( che utilizza lo stesso schema che abbiamo visto , questa volta con iOS ), ma anche di Firefox stanno crescendo molto velocemente significa che Internet Explorer sta facendo qualcosa nel modo sbagliato .

Psicologia “spicciola”: un utente preferisce usare con qualcosa che lui / lei già conosce . Questo è qualcosa che Microsoft ha utilizzato molto con Windows e Office ( per esempio) . Se si utilizza un software al lavoro , si tende ad usarlo anche a casa e viceversa .

Ma gli utenti Android / iOS non hanno alcuna esperienza diretta con Internet Explorer .

Solo un altro spunto: nella lunga lista di aspetti negativi dell’integrazione con il Sistema Operativo, ( compreso il fatto che così Internet Explorer è limitato ai sistemi Windows ) , va ricordato che l’aggiornamento del browser significa aggiornare Windows stesso , Sistemi Operativi Server inclusi ( PERCHE ‘? )

Why?

 


 

 Internet Explorer Senza Windows ?

La prima idea che può venire in mente è di dire ” Ok , prendiamo Internet Explorer e creiamo una versione Android / iOS” .

Dovrebbe essere facile, visto che Microsoft è stata in grado di convertire una suite come Office in qualcosa che gira su diversi sistemi .

Ma,  detto che  ” insegnare a un vecchio cane nuovi trucchi ” spesso non è una buona decisione , questo potrebbe potrebbe essere un boomerang . Se Microsoft è in grado di creare una versione standalone o portatile del suo browser , allora l’intera integrazione con il Sistema Operativo potrebbe essere in messa di nuovo in discussione .

La mia impressione è che nessuno in Microsoft voglia rischiare questo , dopo lunghi anni di discussioni su questo argomento .


 

 Chiamiamolo Microsoft Web Browser

Ciò di cui Microsoft ha bisogno è una nuova app di navigazione web. Dovrebbe essere :

  • Portabile su qualsiasi piattaforma
  • Leggera e veloce
  • Compatibile con il maggior numero possibile di standard Internet, come altri browser fanno
  • Più aperto all’aggiunta di plugin
  • In grado di sincronizzarsi su più dispositivi , in modo che i preferiti e le impostazioni viaggino con noi
  • Dovrebbe avere una nuova interfaccia utente , perché adattare quella di Internet Explorer significherebbe fallire
  • Dovrebbe aggiornarsi come Firefox e Chrome e Safari

 

Tagliare il collegamento con il vecchio browser ha molti vantaggi :

  • Non c’è bisogno di mantenere la connessione con Windows
  • Il sentimento negativo relativo a Internet Explorer avrebbe poco impatto su un prodotto nuovo di zecca
  • Internet Explorer potrebbe rimanere così com’è e continuare il suo sviluppo , in modo che il rischio di perdere quote di mercato esistente sarebbe basso
  • Decisioni sbagliate che si sono accumulate nel corso degli anni , potrebbero essere gettate via senza rimorsi
  • Aggiornamenti del browser Web non avrebbero alcun impatto sul sistema operativo

 

Come ho detto prima , si tratta di un nuovo mondo . E ‘difficile vincere con una vecchia idea .

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.